I vantaggi contributivi per le aziende che assumono Donne

I datori di lavoro ottengono importanti agevolazioni per assumere lavoratrici donne.

Sono tante e importanti le agevolazioni che i datori di lavoro del settore privato potranno richiedere se decideranno di assumere le donne in particolare quelle disoccupate, giovani o che sono mamme.

Analizziamo nei dettagli tali importanti agevolazioni:

1. Con la legge numero 92  del 2012 (art.4)  è possibile una riduzione pari al 50% dei contributi per il datore di lavoro che intenda assumere le donne disoccupate.

L’assunzione deve riguardare Donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, residenti in aree svantaggiate (trattasi di regioni ammissibili ai finanziamenti nell’ambito dei fondi strutturali dell’UE).

Per usufruire dell’incentivo il datore di lavoro deve inoltrare all’Inps il modulo istanza “92-2012”.

2. Con il  Bonus Giovani Genitori tutti i datori di  lavoro privati,  comprese le società cooperative    che assumono a tempo indeterminato o trasformano a tempo indeterminato un contratto a termine per un giovane genitore,  riceve un bonus di 5000 Euro.

L’agevolazione è finalizzata all’assunzione/trasformazione a tempo indeterminato di genitori precari (con contratto a termine) o disoccupati che non abbiano ancora compiuto 36 anni con almeno un figlio minorenne. Devono però essere iscritti alla Banca Dati Giovani Genitori. Un’azienda puo’ godere dell’agevolazione fino ad un massimo di 5.

3.  Con il Decreto legislativo 151/2001 art 4 comma 3  è prevista per il datore di lavoro che sostituisca lavoratrici in congedo la riduzione del 50% dei contributi previdenziali.

Si puo’ assumere,  in sostituzione delle lavoratrici in congedo di maternità, personale con contratto a tempo determinato o  con contratto temporaneo. Questa agevolazione è valida  per le aziende che hanno meno di venti dipendenti . L’incentivo si applica fino al compimento di un anno di vita del figlio della lavoratrice o del lavoratore in congedo o per un anno dall’accoglienza del minore adottato o in affidamento.

4.  Sempre con la legge numero 92  del 2012   è possibile una riduzione pari al 50% dei contributi per il datore di lavoro operante in determinati settori o professioni che intenda assumere le donne.

L’agevolazione riguarda Donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, occupate in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera il 25% la disparità media occupazionale di genere-per l’anno 2018 vedasi il decreto interministeriale del 10 novembre 2017. Durata dell’agevolazione a favore delle imprese 12 mesi per assunzione a tempo determinato, 18 mesi per assunzione a tempo indeterminato. In caso di trasformazione a tempo indeterminato (entro la scadenza) di un contratto a tempo determinato, l’incentivo spetta per ulteriori 6 mesi.

5. Assunzione di Donne prive di impiego da almeno 24 mesi, ovunque residenti, (agevolazione ai sensi L.92/2012).

L’agevolazione riguarda Donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.

L’incentivo consiste nella riduzione contributiva nella misura del 50% dei contributi Inpa a carico del datore di lavoro e premi Inail. Durata agevolazione 12 mesi in caso di assunzione a tempo determinato, 18 mesi in caso di assunzione a tempo interminato. In caso di trasformazione a tempo indeterminato (entro la scadenza) di un contratto  a tempo determinato, l’incentivo spetta per ulteriori 6 mesi.

  Ti interessa saperne di più? Iscriviti al corso in Amministrazione del Personale “Paghe e Contributi” , acquisirai competenze nella gestione dei rapporti di lavoro per conto di aziende e studi professionali…mansione molto ricercata nel mercato del lavoro.

 Prossimi corsi in programma ad Ancona, Perugia e Falerone (fm.) da settembre 2018. Per info e programma consulta il sito http//:www.formazione-lavoro.eu oppure inviaci mail di richiesta programma a:
formazione@cardena consulting.it o contattaci al numero 3335915666.
La nostra pagina Facebook: Cardenà & Partners – Area Formazione

0 Comments

Lascia un commento